Codice Etico


I partner ispiratori e fondatori di LANEXT hanno alla base del loro comportamento capacità, competenza, indipendenza di giudizio,  rispetto dei principi di equità e onestà.


RAPPORTI DI LAVORO

I collaboratori di LANEXT e coloro che a vario titolo operano con la stessa, sono tenuti, nell’ambito delle rispettive competenze, a conoscere ed osservare le leggi ed i regolamenti vigenti in tutti i Paesi in cui la medesima opera, incluse le normative che regolano la concorrenza.


I COLLABORATORI E LA TUTELA DELLA SALUTE E DELLA SICUREZZA

LANEXT tutela l’integrità morale dei collaboratori e garantisce condizioni di lavoro rispettose della dignità della persona.LANEXT garantisce il rispetto dei propri doveri relativi alla salute e sicurezza dei lavoratori secondo quanto è espresso dagli articoli 15, 16, 17, 18, 19 del DLgs n. 81/2008.

Analogamente, tutti i collaboratori devono rispettare i doveri relativi alla salute e sicurezza propria e dei colleghi, secondo quanto è espresso dall’articolo 20 del DLgs n. 81/2008.


I CLIENTI

I Clienti sono la più importante risorsa di LANEXT: obiettivo primario è il soddisfacimento delle loro richieste entro i vincoli della compatibilità economica ed in vista di un innalzamento continuo della qualità dei prodotti e dei servizi.


L’ATTIVITA’ COMMERCIALE

Alla base della attività commerciale e nell’esercizio di una sana concorrenza  LANEXT pone correttezza e trasparenza.

Nell’ambito di tale  attività è proibito il trasferimento di somme di denaro illegali, di tangenti di qualsiasi natura, di regali, indipendentemente dal loro valore, che siano condizione esplicita o implicita per ottenere trattamenti di favore.

In particolare, nessun collaboratore di LANEXT può prendere o dare somme di denaro illegali o tangenti da o ad appaltatori, subappaltatori, consulenti, vendor, fornitori, concorrenti o clienti. Regali e oggetti promozionali possono essere dati a Clienti se non eccedono i normali rapporti di cortesia e comunque devono essere di modico valore, sempre nel rispetto delle leggi.


I FORNITORI

LANEXT persegue l’obiettivo di cooperare con fornitori competenti, fidelizzati ed in grado di ”fare squadra”, in un rapporto di reciproca lealtà, trasparenza e collaborazione.

Nell’eventualità in cui il fornitore non svolga la propria attività secondo i principi che informano questo codice, LANEXT prenderà i provvedimenti che riterrà opportuni, fino a precludere eventuali altre occasioni di collaborazione.

La stipula di un contratto con un fornitore deve sempre basarsi su rapporti di estrema chiarezza. Non sono etici i comportamenti di chiunque cerchi di appropriarsi dei benefici della collaborazione altrui, sfruttando posizioni di forza.


I DATI SENSIBILI E PROTEZIONE DELLE INFORMAZIONI

LANEXT raccoglie e tratta i dati personali, sensibili e non, dei propri collaboratori e delle persone fisiche e/o giuridiche con le quali intrattiene relazioni o rapporti. Tale trattamento, ove previsto, viene effettuato con il consenso degli interessati ed avviene con le modalità ed i limiti previsti del D. Lgs. 196/2003.

Tali standard prevedono inoltre il divieto, fatte salve le ipotesi previste dalla legge, di comunicare/diffondere i dati personali senza previo consenso dell’interessato e stabiliscono le regole per il controllo, da parte di ciascun collaboratore, delle norme a protezione della privacy.


LE COMUNICAZIONI ESTERNE

La comunicazione che LANEXT dirige all’esterno è improntata al rispetto delle leggi e delle pratiche di condotta professionale.

Chiara e trasparente, la comunicazione salvaguarda informazioni sensibili e segreti industriali. Peraltro, ogni comunicazione che viene fatta tramite presentazioni e materiale promozionale è veritiera e corrisponde alle modalità di comportamento stabilite da questo Codice Etico.


IL CONFLITTO DI INTERESSI

Un conflitto di interesse deriva da qualsiasi attività che sia o appaia essere in contrasto con gli interessi aziendali di LANEXT.

Ogni conflitto, anche solo apparente, deve essere immediatamente comunicato.

In particolare, i collaboratori

  • non possono lavorare o fornire consulenze in modo diretto o indiretto a un concorrente;
  • impegnarsi in attività in competizione con gli interessi economici di LANEXT, incluso il lavoro per un fornitore;
  • non possono utilizzare gli elenchi di clienti o i contatti di LANEXT per commercializzare beni e servizi propri o di terzi, anche se essi non sono in competizione con i prodotti o i servizi promossi da LANEXT.

SISTEMI DI ATTUAZIONE, VIGILANZA E CONTROLLO

In base alle norme inserite in questo codice, tutti rispondono delle proprie azioni e della propria condotta. Nessuno ha l’autorità di richiedere a chicchessia di violare questo codice di condotta; qualunque tentativo di questo tipo è soggetto a immediata azione disciplinare. L’osservanza delle norme del Codice Etico rappresenta parte essenziale delle obbligazioni dei collaboratori di Next e in caso di violazione di una delle norme indicate finora, LANEXT prenderà con la massima tempestività i provvedimenti del caso nel rispetto delle vigenti leggi e dei vigenti regolamenti.

Le sanzioni disciplinari per i terzi che intrattengono rapporti contrattuali con Next, siano essi persone fisiche o giuridiche, sono costituite dalla risoluzione dei rapporti contrattuali in essere, fatto salvo il diritto al risarcimento del danno.